• Home
  • News
  • 50° anniversario - lettera testimonianza on. Giacinto Urso

50° anniversario - lettera testimonianza on. Giacinto Urso

Celebrazioni 50° di Attività dell’Ospedale Cardinale G. PANICO di Tricase

Rev.da Suor Margherita,
grazie dell’invito a presenziare alla giornata, che ricorda i 50 anni di attività dell’Ospedale “Card. Panico” e che vede lo svolgimento di un interessante convegno di verifica e di prospettiva, dedicato agli Ospedali “no profit” nell’evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale.

Mi spiace che acciacchi fisici non mi consentono di essere di persona con Voi. Affido a Lei, innanzi tutto, il compito di salutarmi cordialmente tutti i presenti. Con speciale riguardo Suor Filomena Pedone, Madre Generale delle Suore Marcelline, i relatori e le autorità convenute.

onorevole Giacinto UrsoE ora, a suo mezzo, Suor Margherita, mi permetto di esporre qualche breve pensiero, rammentando a me stesso di aver seguito, con doverosa attenzione, la nascita e l’evolversi del nosocomio, oramai cinquantenne e ben radicato nella coscienza pubblica, affannosamente invocante salute, assistenza e conforto di qualità. In particolare, mi piace rinverdire la memoria, al momento, su tutto e dovunque, alquanto sopita sotto la coltre dell’oblio che non fa apprezzare il buon passato, scrigno prezioso di novità e di insegnamenti. Purtroppo, nell’oggi, trionfa il malvezzo di credere che si sia in un eterno presente, isolato e privo di radici remote. Invece, la ricorrenza anniversaria, fondativa dell’Ospedale, è l’occasione propizia per considerare, con gratitudine, la provvida intuizione del Cardinal Panico, Nunzio Apostolico di Santa Romana Chiesa. Per lui, a buon ragione, la Terra del Capo di Leuca, povera, aspra e rocciosa, percossa da innumerevoli deficienze e afflitta da abbandoni secolari, aveva l’assoluto bisogno di tutelare almeno la salute attraverso l’ancoraggio a un presidio ospedaliero. Un sogno che trovò la personale generosità monetaria del Cardinale, rafforzata dalla sussidiaretà dello Stato e, aspetto fondamentale, la straordinaria comprensione dell’Ordine delle Suore Marcelline, che, aggiunsero alla loro storica missione educativa, il coraggio di divenire il pilastro portante di una impresa ospedaliera, rivolta a lenire le sofferenze umane, che, se attutite, concorrono a rafforzare anche il sapere. Coraggio che ebbe protagonista primaria dell’audace scelta la leggendaria Madre Zanchi. Felice intreccio che, da mezzo secolo, attiva l’ansia benefica di accrescere la struttura, di rifinire le prestazioni e di saper leggere quanto il futuro reclama. Ben vengano, perciò, dall’odierno confronto di esperti possibili revisioni, indicazioni confortanti e impegno di sinergie virtuose. Intanto, sia a me consentito, in tale contesto, avanzare qualche considerazione per aver, tra l’altro, presieduto, fine anni 1970 del secolo scorso, la Commissione Igiene e Sanità della Camera dei Deputati, che varò la legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale. In merito, con rammarico, oggi, si parla e si sparla, stante la vistosa precarietà del settore, di “insana sanità”, che soprattutto stagna nel Mezzogiorno d’Italia. Pesanti colpevolezze, in merito, pesano su chi, nel tempo, ha straziato, l’integrità della legge 833 del 1978 con un subisso, di continue, deleterie variazioni a getto continuo, anche a livello regionale. Un vero e proprio rompicapo legislativo e normativo che non ha reso serenità operosa, né concreti miglioramenti.

Ora, è auspicabile una tregua per impedire il fare, seguito dal disfare per poi nuovamente fare e disfare. Alla salute umana la sbornia di frequenti cambiamenti non giova e ammala il sistema. Anche perché altri guai e guasti si stanno abbattendo sulla sanità, condizionando il quotidiano della vita sociale. In molti presidi di cura, escluse le rare eccellenze, dominano frettolosità, disorganizzazione e disinformazione, che rendono le prestazioni sanitarie un calvario e spesso il regno della superficialità. Anche il sincero amore e il rispetto verso il prossimo rischia di divenire apparente. Per giunta, in numerosi casi, siamo alla metafora, si costruisce la terza stanza lasciando nel degrado le due già possedute. Si affaccia su questo scoraggiante panorama perfino l’ipotesi, non stravagante a mio parere, che il Servizio Sanitario Nazionale debba davvero essere tale, unico e centralizzato. Infatti, si può pure sopportare qualsiasi disuguaglianza. Mai quella – come sta accadendo – di essere soccorsi e tutelati, con notevoli positive differenziazioni, secondo i territori in cui si risiede. Per fortuna – ecco il sicuro vanto dei cinquant’anni suonati – il “Panico” ben regge, sfida le difficoltà, migliora e amplia le strutture e di diritto bussa al domani, programmando ulteriori traguardi.

Concludo con il ricordo di un particolare incontro, sinora sconosciuto, e con la richiesta di una sommessa preghiera. Nei primi anni del 1980 si svolse, a Castro Marina, in una saletta dell’albergo “Orsa Maggiore” una riunione. Presenti: Madre Zanchi, Suor Della Morte, Prof. Renda, l’illuminato consulente avv. Costanza e chi scrive. Per la prima volta, Madre Zanchi, di fronte alle nuove regole del Servizio Sanitario Nazionale, espresse dubbi e incertezze sulla continuità di far permanere le Marcelline nell’Ospedale. Si discusse a lungo con pacatezza ma anche con vivacità. Conclusione decisiva: la missione intrapresa continuerà, costi quel che costi. Siate fiere e orgogliose, Madre suor Pedone e consorelle, della scelta compiuta e confermata, che merita stima e gratitudine da estendere, con pari sentimenti, all’intero personale del nosocomio, che ogni giorno coopera a salvaguardare la salute umana e, in particolare, la dignità nel mentre la sofferenza umilia anima e corpo. Passo alla preghiera, chiedendo a lei, Suor Margherita, di avvertire i presenti che questa testimonianza deriva da chi ha quasi 93 anni di età. Questi di più e di meglio non sanno esprimere e, perciò, invocano comprensione e perdono.

A tutti un abbraccio fraterno e mai si dimentichi che il più prezioso bene dell’umanità è la salute.

Tricase, 4.XII.2017
Giacinto Urso

50° anniversario

Informativa sulla Privacy e sui cookies

Privacy policy

Gentile Utente,
la informiamo, ai sensi del Regolamento UE n. 679/2016 e del vigente Codice Privacy, che la Pia Fondazione di Culto e Religione Azienda Ospedaliera "Card.G.Panico", procederà al trattamento dei dati da Lei forniti nel rispetto della normativa in materia di tutela del trattamento dei dati personali. Per tali ragioni la Pia Fondazione si configura quale Titolare del trattamento:

Sede: Via S. Pio X, 4
73039 Tricase (LE)
+39.0833.773111
urp@piafondazionepanico.it

Il conferimento dei dati è facoltativo, ma comunque necessario a dare seguito ad eventuali servizi richiesti. I dati personali da Lei forniti sono raccolti con modalità telematiche e trattati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici, per le seguenti finalità:

  • finalità connesse all'esecuzione dei servizi telematici di questo sito;
  • finalità statistiche.

Gli Utenti possono ottenere chiarimenti sulla finalità della raccolta dei dati o su quali dati siano effettivamente acquisiti, nonché la rettifica o cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che li riguardano o di opporsi al loro trattamento tramite il Responsabile della Protezione dei dati, di seguito indicato.

Responsabile della Protezione dei Dati

rpd@piafondazionepanico.it

Categorie di destinatari dei dati

Il Titolare, nello svolgimento delle proprie attività e per erogare i propri servizi, potrebbe trasmettere i dati alle seguenti categorie di Destinatari:

  • Pubbliche Amministrazioni;
  • Fornitori di servizi tecnici e hosting provider.

I Destinatari sono nominati, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento. I Fornitori, in base al contratto di servizio stipulato, sono tenuti a utilizzare i dati personali esclusivamente per le finalità indicate dal Titolare, a non conservarli oltre la durata indicata né a trasmetterli a terzi senza l’esplicita autorizzazione del Titolare.

Trasferimento dei dati in Paesi terzi o a organizzazioni internazionali

Il Titolare non intende trasferire i dati personali a Paesi terzi o a organizzazioni internazionali.

Modalità del trattamento dei dati raccolti

Il Titolare tratta i dati personali degli utenti adottando le misure di sicurezza adeguate a impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzata dei dati personali. Il trattamento viene effettuato anche mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e misure tecniche adeguate a garantire la sicurezza dei dati.

Luogo di trattamento

I dati sono trattati presso la sede del Titolare e presso le sedi dei Responsabili ovunque siano localizzate (sempre all’interno della Unione Europea).

Tempi di conservazione dei dati

I dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente o necessario per le finalità descritte nel presente documento ovvero indicate dalla normativa vigente.

Diritti degli Utenti

Gli Utenti, ai quali i dati personali sono riferiti, hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica e la limitazione, nonché di opporsi al loro trattamento. Nei casi in cui l’Utente abbia rilasciato il consenso al trattamento, la relativa revoca non pregiudica la liceità del trattamento svolto precedentemente. E’ inoltre facoltà dell’Utente richiedere copia dei dati gestiti. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento. Eventuali reclami possono essere inviati al Responsabile della Protezione dei Dati. E’ diritto dell’Utente proporre reclamo presso l’Autorità Garante per la protezione dei dati (www.garanteprivacy.it) Il Titolare garantisce che non è prevista alcuna forma di processo decisionale automatizzato che comporti effetti giuridici sull’Utente.

Difesa in giudizio

I dati personali dell’Utente possono essere utilizzati, da parte del Titolare, in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione per la difesa da abusi da parte dell’Utente. L’Utente è consapevole che al Titolare potrebbe essere richiesto di comunicare i dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute nella presente informativa, il Titolare potrebbe fornire all'Utente informative aggiuntive riguardanti servizi specifici o la raccolta ed il trattamento di dati personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento e alla manutenzione, potrebbero essere raccolti Log di sistema, ossia file (documenti elettronici) che registrano le interazioni e che possono contenere anche dati personali, quali l’indirizzo IP dell’Utente.

Diritto di reclamo

Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuato attraverso questo sito avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).

 

Cookie policy

Ai sensi dell'art. 7 del D. Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) la Pia Fondazione di Culto e Religione Azienda Ospedaliera "Card.G.Panico" le fornisce le seguenti informazioni relative ai cookies installati sul dominio www.piafondazionepanico.it e i suoi sottodomini (di seguito Sito) ovvero da altri domini accessibili tramite il Sito.

Il sito utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si possono distinguere diverse categorie:

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web; cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). Il presente sito non utilizza cookie di profilazione.

Cookie di terze parti

Visitando il presente sito web si potrebbero ricevere cookie da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn, oppure sistemi di visualizzazione di contenuti multimediali embedded (integrati) come ad esempio Youtube, Flikr. Si tratta di parti generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina web del sito ospitante visitato. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook (informativa): https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account, sezione privacy.

Twitter (informativa): https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Linkedin (informativa): https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/

Youtube (informativa): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Youtube (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Cookie analitici

WebTrends: Al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito ci si avvale di un prodotto di mercato di analisi statistica per la rilevazione degli accessi al sito. Esso può ricorrere all'utilizzo di cookies, permanenti e non, allo scopo di raccogliere informazioni statistiche e sui "visitatori unici" del sito. I cookies, definiti come "Unique Visitor Cookies", contengono un codice alfanumerico che identifica i computer di navigazione, senza tuttavia alcuna raccolta di dati personali.

Google Analytics: Il sito include anche componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. Tali cookie sono usati al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link https://www.google.it/policies/privacy/partners/
L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione dell'eventuale comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente. Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: con la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici potrebbe compromettere l'utilizzo ottimale del sito.

La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti". A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti > Opzioni > Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile scegliere se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione. In internet è facilmente reperibile la documentazione su come impostare le regole di gestione dei cookies per il proprio browser, a titolo di esempio si riportano alcuni indirizzi relativi ai principali browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

 

Pia Fondazione di Culto e Religione Card. G. Panico

Via S. Pio X, 4 - 73039 Tricase (LE)

Centralino: +39.0833.773111
C.U.P.: +39.0833.1830652
urp@piafondazionepanico.it
ufficiopersonale@piafondazionepanico.it

Posta Elettronica Certificata:
dir.generale@cert.piafondazionepanico.it
dir.sanitaria@cert.piafondazionepanico.it
dir.amministrativa@cert.piafondazionepanico.it

Codice unico fatt. elettronica: 5RUO82D

Responsabile Protezione Dati:
rpd@piafondazionepanico.it

I nostri valori

Osservanza delle norme
Riservatezza, lealtà e trasparenza
Imparzialità
Senso di appartenenza
Eccellenza nel servizio
Lavoro di squadra
Capacità, rispetto ed eguaglianza
Umanizzazione, efficienza ed economicità

leggi tutto

© Pia Fondazione di Culto e Religione Card. G. Panico | p.iva 02616050759 | privacy | credits | www.marcelline.org